Linea Soia e Cereali

Testata fissa falciante flessibile per soja e cereali
Modello TS 90

La testata cereali DBF si compone di un telaio con maschera di attacco intercambiabile e regolabile per la connessione con qualsiasi modello di mietitrebbiatrice ed è adatta per la raccolta di soja, grano ed altri cereali.

Aspo di raccolta: ha un diametro di mm. 1.070 ed è composto da sei barre
orizzontali con molle di raccolta. È comandato da una pompa a capacità variabile con velocità di rotazione da 10 a 65 giri/min regolabile dalla cabina.

È possibile intervenire manualmente sull’aspo per regolare l’inclinazione delle
molle. La posizione di lavoro dell’aspo è comandata idraulicamente.

Slitte di appoggio: sono rivestite di polietilene ad alta densità e sono fissate alla parte flessibile della testata, eseguita in acciaio armonico ad alta resistenza ma con notevole flessibilità, per seguire le conformazioni del terreno durante la raccolta.

Coclea alimentatrice: ha diametro di mm. 610 ed è completata con dita retrattili ad apertura regolabile sulla lunghezza della coclea; le dita sono ancorate ad un albero a camme e si muovono entrando ed uscendo dalla coclea per favorire e guidare il materiale verso la bocca di alimentazione della mietitrebbia.

Trasmissione idraulica: è equipaggiata con un impianto autonomo composto da un serbatoio dell’olio con filtro ed una pompa idraulica azionata dal solo cardano principale, oppure può essere montato un multifaster di connessione elettroidraulica alla mietitrebbia per utilizzare l’impianto idraulico della stessa ed il relativo comando dell’aspo.

Lama di taglio: è di tipo Schumacher, specifica per i cereali.

Punte sparticampo: sono montate su cerniere. Esse si possono sostituire con le punte accorciate da grano, infatti bloccando con una semplice operazione manuale il sistema di flessibilità della lama frontale la barra può essere utilizzata per la raccolta del grano.

La testata è predisposta per la eventuale installazione di un impianto elettronico di livellamento automatico, da connettere con l’impianto della mietitrebbia.